01. luglio 2020
La gente non guarda una partita di tennis per vedere la purezza dei gesti, la guarda perché il tennis è divertente. Sono d'accordo con tutti coloro che guardano una partita di tennis perché si divertono. Non può essere altrimenti. Ciononostante il divertimento è, molto spesso, solo del pubblico. Sul campo è fatica e sofferenza, perché il tennis è sacrificio, dedizione, concentrazione. Come tutti gli sport, come tutti i lavori, come tutte le vite. Anche tra quelli che vengono scambiati...
28. giugno 2020
Autore: Milan Kundera Giudizio: ***** L'eterno ritorno e l'impossibilità di vederlo in vita: si può bramarlo, o bandirlo, inseguirlo, o fuggirne e mai riaverlo, rivederlo. Leggerezza e pesantezza sono dell'essere e non dell'apparenza, non della volontà. L'una è positiva, libera, selvaggia, l'altra è negativa, opprimente, conformista. Attraversano le vite di ognuno superando le ragioni ed i torti della volontà. C'è chi tradisce l'altro per il piacere e non per cattiveria, c'è chi resta...
21. giugno 2020
Autore: Philip Roth Giudizio: **** Un Signor Deciso val bene un segreto? Forse, ma le conseguenze su amici e familiari, visibili oppure nascoste, saranno strazianti. Ogni esistenza umana è una macchia e la rettitudine, la capacità, la competenza, l'impegno, la nobiltà d'animo, la felicità, non cancelleranno le macchie che ognuno lascia. Questo romanzo narra la vita fondata su verità nascoste e trovate solo da chi le conosce o da chi le vede nonostante l'impegno per mascherarle. È un...
14. giugno 2020
Autore: Irvin D. Yalom Giudizio: ** Una reciproca ritrosia, per l'uno volontaria, per l'altro involontaria perché le cose sono così, le cose sono andate così. Ma quella sera, quel saluto dopo la cena con gli ex compagni dell'università, conduce al rendez-vous non concordato eppure inevitabile. È quel pezzo di vita che si è nascosta, è una questione di cuore che batte, è una questione di rischio non calcolato, è una questione di sopravvivenza, quella a cui l'essere umano è votato....
13. giugno 2020
Autore: Stefano Scrima Giudizio: **** Hai un pensiero ripiegato su sé stesso che non soddisfa il tuo gusto? Aprilo, inserisci un po' di cinismo, irriverenza, poesia, vita, morte (miracoli, no), pigrizia, richiudilo con cura, inforna per un'oretta e servilo ben caldo. Il risultato è agrodolce, opportunamente contrastante, con un retrogusto leggero, ma persistente. Non è la colazione dei campioni, accompagnata da un lussurioso caffè, ma nemmeno la colazione con Ovomaltina. Con questa portata...
16. maggio 2020
Autore: Stefano Scrima Giudizio: *** Quando ho visto il libro la primissima cosa a cui ho pensato è stata "ma io cosa ne so della Spagna?" e la seconda cosa a cui ho pensato è stata "buona occasione per imparare qualcosa, peccatore per mancata conoscenza che non sei altro". Sono prosaico anche nei pensieri. Il libro è una breve presentazione ragionata dei personaggi famosi che hanno contribuito a rappresentare un popolo prima che un'area geografica. Con tutte le contraddizioni che albergano...
07. marzo 2020
Le autorità sanitarie invitano a limitare la mobilità ed a spostarsi solo per motivi strettamente necessari. I contagi crescono con una velocità tra i 500 ed i 700 casi giornalieri. Questi sono solo i diagnosticati, ma c'è tutto il sommerso che produce asintomatici. Il virus è elusivo ed omissivo. Comunque fare la spesa è uno dei motivi ammessi per spostarsi e raggiungere luoghi variamente affollati nei quali, durante le ore di punta, sarebbe (È) impossibile mantenere la distanza minima...
01. marzo 2020
Autore: Paolo Zellini Giudizio: **** Nella contemporaneità abbiamo raggiunto la consapevolezza che l'"algoritmo" riguarda le nostre vite a diversi livelli e con diversi esiti. Molto spesso usiamo questa parola, in modo superficiale, per indicare qualcosa che non dipende da noi perché è oscuro o nascosto, ma che comunque ci riguarda. Nell'introduzione del libro viene presentata una definizione semplice: un algoritmo consiste in una sequenza di istruzioni in base alle quali il calcolatore...
01. marzo 2020
A cura di Stefano Scrima Giudizio: ***** È una raccolta del pensiero di araldi dell'ozio, breve, come si conviene, per consentire al lettore di tornare a praticare l'ozio, la forma di resistenza attiva al reale, al realistico, ma anche all'irreale. Attraverso i motti e gli aforismi qui raccolti l'autore si fa carico di redigere un Manifesto per una nuova umanità che coltivi mezzi ed intelletto per agire e dare al mondo un'anima. Tra queste righe e parole si trova l'inestimabile opportunità...
16. febbraio 2020
L’evoluzione del genere umano sta tutta in alcuni (pochi, ma non pochissimi) passaggi fondamentali e puntuali che hanno modificato le prospettive del genere umano: il fuoco, la ruota, la scrittura, la polvere da sparo, la stampa, la pizza, l’elettricità, l’energia nucleare e così via. Tra questi credo non venga preso adeguatamente in considerazione il telecomando che ha in qualche modo preconizzato la creazione di Blob che è, al tempo stesso, raffinato, arguto, orripilante,...

Mostra altro